Bonifica rumore stradale e ferroviario

 

Il contesto 

Il controllo del rumore da traffico stradale e/o ferroviario può essere necessario nell'ambito di differenti tipologie di intervento.

Intervento diretto sull'infrastruttura stradale o ferroviaria.

Realizzazione di una nuova infrastruttura;

 

Modifica e/o ampliamento di un'infrastruttura esistente;

Verifica e/o monitoraggio di un'infrastruttura esistente.

Intervento indiretto sull'infrastruttura stradale o ferroviaria.

Realizzazione di complessi edilizi che modificano l'assetto viario e/o ferroviario;

 

 

 

Realizzazione di complessi edilizi potenzialmente disturbati da sorgenti di tipo traffico;

Verifica del disturbo da traffico su complessi edilizi esistenti.

 

 

L'analisi 

Il diverso contesto in cui si opera definisce gli strumenti e la metodologia di analisi e controllo del rumore, la differenza sostanziale è legata al fatto che si lavori sull'esistente o in via previsionale.

 

Analisi sull'esistente

Studio del contesto, principalmente volto all'individuazione dei ricettori sensibili e alla loro collocazione rispetto alle sorgenti indagate.

 

 

Monitoraggio fonometrico delle caratteristiche acustiche del sito e delle sorgenti indagate.

 

 

 

Analisi Previsionale

Studio del contesto, principalmente volto all'individuazione dei ricettori sensibili e alla loro collocazione rispetto alle sorgenti indagate.

 

Sviluppo di uno o più modelli tridimensionali di analisi previsionale dei livelli acustici.

 

 

Quantificazione e verifica del disturbo

 

Progettazione degli interventi di mitigazione 

Lo studio e la progettazione della bonifica acustica è strettamente legato alla tipologia di sorgente, al contesto in cui si opera e alla tipologia di ricettore. solitamente si interviene su due fronti:

 

  • Intervento diretto sulla sorgente - indicazioni sul manto stradale, sul materiale rotabile, sulla velocità di percorrenza della tratta indagata, modifica dei tracciati, ecc.;
  • Intervento indiretto - progettazione e realizzazione di schermature (barriere, tunnel, ecc.)

 

Altezza 3 m
Lunghezza 100 m
Stratigrafia Attualmente il mercato offre svariate possibilità di installazione, pertanto in questa sede ci si limita a prescrivere l’utilizzo di una barriera dalle elevate capacita fonoassorbenti della faccia rivolta verso il tracciato. Le barriere potranno essere realizzate in legno e/o piantumate, a piacimento del committente.